El cardenal Zen también respalda los dubbia

|

Otro peso pesado del Sacro Colegio y no un Blázquez, Sistach o Sebastián cualquiera. El salesiano obispo emérito de Honkong, de 85 años, es una figura de enorme prestigio por su valentía en la defensa de la Iglesia ante las autoridades de su país. Su toma de posición supone un refuerzo muy importante a todos aquellos que se han manifestado en contra de la interpretación permisivista de la Confussionis Laetitia.

https://infovaticana.com/2017/02/21/cardenal-zen-las-dubia-una-peticion-respetuosa-una-declaracion-clara/

<

https://secretummeummihi.blogspot.com.es/2017/02/card_21.html

 

Comentarios
6 comentarios en “El cardenal Zen también respalda los dubbia
  1. Il cardinale Joseph Zen in una intervista con EWTN di Raymond Arroyo ha espresso il suo appoggio ai Dubia dei quattro cardinali che chiedono chiarimenti sulla esortazione apostolica Amoris Laetitia – Capitolo 8.
    Il Cardinale ha detto: «Credo che sia una richiesta molto rispettosa, da parte di quei vescovi e cardinali, di avere chiarimenti».

    Papa Francesco è rimasto in silenzio sul «sì e no» sulle domande sollevate dai cardinali Raymond Burke, Walter Brandmüller, Joachim Meisner e Carlo Caffarra.

    Il cardinale Zen è il vescovo emerito di Hong Kong, uno strenuo difensore della verità cattolica contro il regime in Cina, e una voce chiara sulle questioni pro-vita. Egli sostiene lo stile corretto con cui i quattro cardinali si sono rivolti al Papa per avere chiarimenti e concorda sul fatto che Francesco dovrebbe chiarire le ambiguità.
    Zen ha detto ad Arroyo nell’intervista: «Credo che abbiano titolo ad avere una risposta,»

    Egli ha commentato anche la recente iniziativa della Pontificia Accademia delle Scienze che ha invitato il «‘re’ del traffico di organi» cinese Huang Jiefu, a causa del supposto coinvolgimento del paese nella raccolta illegale di organi. La presenza di Huang è stata ampiamente criticata in quanto può essere interpretata come l’accettazione da parte del Vaticano della propaganda internazionale e la pubblica legittimazione, da parte della Cina, di un discutibile programma di trapianti.
    Negli ultimi due decenni, sono emerse molteplici segnalazioni che la Cina estrae su larga scala gli organi, volontariamente e involontariamente, da prigionieri giustiziati.

    «Tutte queste accuse sono ben documentate. Penso che sia molto imprudente da parte del Vaticano invitare queste persone e dare loro visibilità», ha detto il cardinale Zen.

    Il Vaticano ha ospitato il Summit sul traffico di organi e il turismo dei trapianti il 7-8 febbraio.

    «Ho seri dubbi che possano conoscere i fatti», ha detto il cardinale Zen. «A Hong Kong, abbiamo un giornale del Falun Gong. Ho letto alcuni (articoli) su questi. Si hanno le prove che hanno fatto un business di quegli organi – Incredibile!»

    Joseph Zen Ze-kiun, prima del raggiungimento del limite di età nel 2009, è stato il sesto vescovo di Hong Kong e nominato cardinale nel 2006 ed è stato sempre schietto sulle questioni dei diritti umani, della libertà politica e della libertà religiosa. Ed è in contrasto con il Partito comunista cinese.

  2. Bergoglio estará enfurecido. No lo puede mandar a 12.000 km porque ya está. No le podrá quitar la libertad porque ya se la ha quitado China. Tendrá que tomar filosofía zen.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *